Punto mensile

Punto mensile è la nota di analisi macroeconomica mensile realizzata da economisti del Servizio Studi, Ricerche e Statistiche di Federcasse:

Punto mensile contiene un arricchito quadro macroeconomico internazionale (Mondo, USA, Cina e Paesi Emergenti, Giappone, Zona Euro, Regno Unito) - tenendo conto della sempre maggiore complessità del contesto internazionale - e temi di maggiore rilevanza (politica monetaria) e sui principali mercati finanziari (tassi di cambio, titoli di stato e obbligazionario, azioni e commodities). Inoltre, presenta gli aspetti salienti della congiuntura italiana e del mercato dei titoli di stato italiani. Introdotta anche una nuova sezione sull’andamento dell’industria bancaria e del Credito Cooperativo nonché sui principali tassi di interesse bancari.


» Scarica tutti i Punto mensile

Editoriale Gennaio 2019 Punto mensile

Rallenta l’attività economica italiana. Dinamica positiva dell’intermediazione creditizia delle BCC

Commercio internazionale e produzione mondiale migliorano, mentre rallenta la produzione industriale italiana. Si espande lo stock dei crediti vivi all’economia reale per il sistema bancario italiano. Per le BCC, dinamica positiva dell’intermediazione creditizia.

1) Migliorano il commercio internazionale e la produzione mondiale. A ottobre 2018, il commercio internazionale è aumentato dell’1,1% su base annua, la produzione mondiale del 2,6% (+0,2% mensile), grazie alla performance delle economie emergenti.

2) Forte rallentamento dell’attività economica italiana. La produzione industriale a novembre si è contratta del 2,6% annuo.

3) I dati del sistema bancario italiano relativi al mese di ottobre 2018 confermano l’espansione su base annua dello stock dei crediti vivi destinato all’economia reale. Alla stessa data le sofferenze hanno mostrato un’ulteriore riduzione, sia su base annua che nel confronto trimestrale.

4) L’analisi delle principali grandezze di stato patrimoniale alla fine di ottobre 2018 evidenzia una dinamica positiva dell’intermediazione creditizia delle BCC, sia con riguardo alla raccolta da clientela che agli impieghi vivi. Nel mese di ottobre i crediti in sofferenza sono ulteriormente diminuiti rispetto alla fine del III trimestre dell’anno.

5) Cambia la forward guidance sui tassi ufficiali di Fed e BCE. Permane l’incertezza degli operatori.

Per consultare il PUNTO MENSILE di GENNAIO  clicca qui